martedì 29 ottobre 2013

Riqualificazione dei Quartieri Spagnoli, cominciamo con micro progetti

foto di Ferdinando Kaiser
Alcuni mesi fa ho affermato, tra l'altro, su questo Blog "... La chiusura della Chiesa e la mancanza di interventi di riqualificazione della piazza e della zona circostante stanno creando una degenerazione del quartiere in contrasto con la volontà più volte annunciata dalla nuova Amministrazione di valorizzazione dei quartieri spagnoli che con la recente inaugurazione della stazione Toledo della linea 1 della Metropolitana con accesso anche dalla piazza Montecalvario potrebbe vedere realizzato il sogno di un percorso turistico fino al Corso Vittorio Emanuele proseguendo verso il quartiere del Vomero attraverso le scale del Petraio, poste in continuazione del vicolo Mortelle.Sogni ad occhi aperti? Forse, ma se ai sogni facessero seguito piccoli atti possibili , ben conoscendo la pessima situazione ereditata delle casse comunali, si potrebbe dare avvio ad un processo di riqualificazione che conferirebbe una maggiore vivibilità della zona...."
Stesso concetto riaffermato in occasione dell'incontro dello scorso 13 Settembre ribadito anche all'Assessore alla Cultura Nino Daniele che espresse, anche attraverso un messaggio, la sua disponibilità a convocare un tavolo con la partecipazione degli Amministratori più direttamente interessati a tali problematiche.
Fiduciosi che ciò avvenga e in attesa che sia fissata una data di concerto con i rappresentanti del Provveditorato alle Opere Pubbliche, per ciò che attiene alla Chiesa, che ci si augura non tardi ulteriormente, ritengo opportuno richiamare l'attenzione dell'Amministrazione su ciò che è possibile fare, senza ricorrere a progetti faraonici con relativi impegni di risorse che so bene essere impossibile pretendere in questa situazione di prosciugamento delle casse comunali, ancora oggi attribuito al fato, presente la canonizzazione in corso di personaggi assolutamente estranei ai fatti...
Proporre micro progetti di fattibilità con interventi di modesta entità, sistemazione di tratti di pavimentazione di strade e di piazze, opportuna sistemazione dei cassonetti per la raccolta rifiuti con relativa sostituzione di quelli in pessime condizioni, arredo urbano finalizzato anche a dissuadere taluni cittadini a comportamenti non corretti , come la sosta selvaggia e l'impedimento della libera circolazione per eventuali mezzi di soccorso, il tutto nel pieno rispetto urbanistico e storico della zona ed in una visione più ampia di riqualificazione dei quartieri spagnoli.
Per dare seguito alle straordinarie idee di tanto in tanto annunciate da questa Amministrazione credo che portare avanti un piano di fattibilità di micro progetti possa essere un mezzo per tradurre parole con fatti.
A molti già vedo storcere il naso e aggiungere anche un sorrisetto ma sono convinto che la strada possa essere anche quella dei piccoli passi possibili, certamente in tempi ragionevoli evitando lunghe attese magari soltanto per sedersi attorno ad un tavolo.
Un contributo nella certezza di ascolto e volontà del fare.

9 commenti:

  1. Come sempre le siamo molto grati per la sua presenza che dà forza e coraggio.
    Sono molto d'accordo sui "piccoli passi possibili". L'inerzia è la malattia più pericolosa. Spero di mettere il suo messaggio sulla nostra bacheca. Ancora grazie e a presto. Maria

    RispondiElimina
  2. Piero Teo
    è questa la strada ma pare difficile da capire; a Barcellona hanno risanato così facendo scomparire i contenitori dell'umido dal centro storico. Adesso abbiamo i 35 milioni di euro della UE. speriamo bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Insisto sulla politica dei micro progetti per agire da subito.

      Elimina
  3. http://ideenapoli.forumfree.it/

    un po' di idee per napoli e i quartieri spagnoli

    un percorso attraverso i quartieri è un'ottima idea e concordo anche sulla necessità di microinterventi.

    avrei però preferito una riqualificazione in linea con lo stile degli edifici storici dei quartieri sul modello del bairro di lisbona. piazza montecalvario con la nuova stazione è stata riqualificata indubbiamente ma avrei preferito un progetto coerente con il contesto (e vale la stessa cosa per largo baracche)

    comunque se ne può discutere sul forum di idee per napoli

    ciao

    RispondiElimina
  4. Gentile interlocutore anonimo,
    sarà un piacere avere un confronto.
    Sulle realizzazioni sia per quello in corso alla stazione sia per largo baracche si possono avere pareri diversi , anche io, pur prediligendo interventi in armonia con l'architettura dei luoghi non disdegno, però, gli elementi di rottura tipi la piramide di cristallo al Louvre. Sarei, forse,più attento su queste realizzazioni con elementi che richiedono nel tempo interventi manutentivi costosi e costanti che non avverranno mai, prova evidente la realizzazione Aulenti in Piazza Dante relativa al metro, basta guardare le condizioni pietose di pulizia degli elementi.
    Anche questo Blog è ben lieto di accogliere interventi e discussioni.
    Ciao
    Antonio Salzano

    RispondiElimina
  5. ciao Antonio,
    queste possono essere delle idee per riqualificare i quartieri

    http://ideenapoli.forumfree.it/?t=62798865#lastpost

    http://ideenapoli.forumfree.it/?t=66274764

    http://ideenapoli.forumfree.it/?t=66274764

    http://ideenapoli.forumfree.it/?t=65696097#lastpost

    http://ideenapoli.forumfree.it/?t=63117414

    http://ideenapoli.forumfree.it/?t=63033258

    http://ideenapoli.forumfree.it/?t=61907094

    secondo te un percorso da valorizzare attraverso i quartieri quale potrebbe essere? quali sono le chiese più belle (aperte al pubblico)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro anonimo,
      ringrazio per le segnalazioni che sono un buon contributo. Bastassero queste proposte staremmo a posto.
      Occorrono interventi mirati, a piccoli passi, in un contesto di rispetto e di riqualificazione storica. Bisogna anzitutto far passare la "filosofia" dei piccoli pazzi, dei micro progetti in un'ottica generale di riqualificazione dei Quartieri Spagnoli.
      E,poi, cosa non secondaria, bisogna metterci la faccia.

      Elimina
    2. infatti servono piccoli passi. piccoli interventi mirati. dei "semi di decoro" piantati in diversi punti. un'altra idea mini potrebbe essere quella dei parchi tascabili http://ideenapoli.forumfree.it/?t=65935845 . ottimi per riqualificare un'area spendendo il minimo indispensabile. si dovrebbe creare un circuito sicuro per turisti e non (sul modello delle nove strade di amsterdam). si dovrebbero creare delle piccole ztl (la chiusura di tutti i quartieri secondo me è deleteria perchè si finirebbe con l'isolarli piuttosto che col riqualificarli): si potrebbero ad esempio chiudere alcuni tratti delle due parallele di via toledo (dove già c'è un po' di fermento turistico-commerciale) ed attuare le idee che già ti ho postato.

      ps secondo te quali sono le strade che si presentano meglio o più interessanti al momento? quali sono le 3 chiese più belle (aperte al pubblico)?

      Elimina