sabato 29 giugno 2013

Auguri di buona vita Paolo

Sono trascorsi quasi sette mesi da quando Paolo ha voluto rendere pubblica la sua malattia, comunicarla a quella comunità allargata, dispersa un po’ ovunque ed a quella che ancora vive come lui in zona (artt. 1 e 3.12. 2012) attraverso questo Blog.

eccomiiiii...finalmente preparazione bagaglio....domani finalmenteeee il mio progetto si realizzaaa........work in progresss.preparazione festa ...e intanto cominciamo a goderci un po' di mare...qualsiasi sia il tempooooooooo...lo scorso inverno quando e' iniziato il mio percorso ho fatto e visualizzato tante cose....e tra queste c'era Nerano...si e' realizzata.....percio' amici miei...anche quando passate periodi non troppo buoni...non smettete mai di progettare e programmare cose belle della vostra vita...fidatevi...superata la perturbazione...tutto si realizza.....domani si parteeeee e vi porto con me....notte amiciiiiiiiiiii

Chi lo segue attraverso la rete ha avuto già modo di misurare il polso della sua crescente energia e gioia di vivere  che proprio in questi giorni ha toccato punte massime ed oggi il culmine festeggiando  Paolo il suo 45° compleanno.

Proprio oggi finisce il ciclo di pillole e pillolette che io amo definire i miei dolci,le mie pietanze messe con cura a tavola da mia madre proprio come veri e propri alimenti da gustare e a metà Luglio ci sarà la verifica scientifica che a qualsiasi risultato porterà, mi troverà sempre sereno e felice”

Paolo in questi mesi è andato avanti come un bulldozer, superando anche la difficile prova della perdita del padre avvenuta lo scorso dicembre, lavorando e andando avanti con la terapia e le verifiche mediche 

“Se non avessi avuto il supporto della mia famiglia anche dopo che è finito mio padre, non so come avrei fatto. Vedo mia madre che nonostante la perdita del marito ha una forza incredibile; il mio stare bene fa stare bene anche lei”


“In questi mesi trascorsi ho raccolto grandi soddisfazioni, la cura la sto gestendo con un lavoro di squadra, non come una cosa negativa; la squadra sono io, il male e i medici e poi c’è il direttore della squadra che è Dio. Lui si è messo a mia disposizione, non ho mai chiesto nulla, io sin da fanciullo ho messo la mia vita a disposizione degli altri, ora in questo caso è Lui che si è messo a mia disposizione. Il male non mi ucciderà, l’ho sempre pensato. Sin dal primo istante ho accolto questo evento, dopo le prime paure, l’ ho accettato e devo dire che questa sofferenza mi sta dando grandi soddisfazioni. 
Bisogna affidarsi a Lui.
 Questa mazzata che la vita mi ha riservato mi ha reso più nuovo, più determinato, più forte, non sono stato mai così forte.
Quelle qualità che avevo, con questa esperienza si sono come amplificate, è venuto fuori il meglio di me.”

Parli sempre del presente, del vivere al meglio il quotidiano ma come vedi il futuro?

“Molto bello, molto stimolante, sono pronto ad accettare anche eventuali delusioni che il futuro potrebbe riservarmi. Visualizzo il mio futuro con soddisfazione sempre circondato dall’amore. So che nel momento dovessi inciampare c’è una squadra pronta ad intervenire”

La medicina ha il suo compito, la famiglia importantissima, gli amici?

“I miei amici dopo la fase iniziale durante la quale sono andati letteralmente nel panico, oggi sono certo che saprebbero intervenire e già lo fanno con discrezione, mi osservano, mi sono vicini come anche i miei fratelli. Io sono felice di questo, anche l’essere osservato,anzi lo vedo maggiormente in quelle persone che hanno perso un loro caro, vedono in me quello che avrebbero potuto fare i loro cari per superare le difficoltà, le paure”

Quante volte ti ho ringraziato per le tue “siringhe” di entusiasmo, di ottimismo che spesso comunichi attraverso la rete. Ma quei messaggi sono per gli altri o per te stesso?

“Se la gioia viene condivisa non ci si perde nelle angosce ed arricchisce le persone; è uno scambio di energia positiva che aiuta tutti . Ho sentito dal primo momento che mi veniva comunicato di utilizzare la mia esperienza per gli altri, mettere a disposizione la mia sofferenza per essere d’aiuto agli altri”


Buon compleanno Paolo e anche buon onomastico, auguri di buona vita.

6 commenti:

  1. Per la grande forza, il grande amore, la grande fede che ci hai dato, a me e a tutti, GRAZIE, Paolo

    RispondiElimina
  2. ..e vista l'ora, ci siamo, Buon Compleanno e Buon Onomastico, Tantissimi AUGURI e..SALUTE !!!!!

    RispondiElimina
  3. Antonella Carleo
    Auguri Paolo e grazie al Direttore della squadra che vegli su noi tutti

    RispondiElimina
  4. flavia ciro e la piccola annachiara29 giugno 2013 11:31

    Auguri di tutto cuore..sono sicura che la tua gioia di vivere così contagiosa renderà questa giornata ancora più speciale...ti vogliamo bene Paolino

    RispondiElimina
  5. federico nubile29 giugno 2013 15:31

    Ancora Tanti Auguri Paolo...è stato bello sentirti stamani....

    RispondiElimina
  6. Auguri di tutto cuore. Un' amica. Maria

    RispondiElimina